Errori ammessi

L’idea di queste illustrazioni parte da una riflessione sulla lingua italiana e la sua complessa grammatica. Ho notato che molte parole, se sostituita o aggiunta una lettera, cambiano completamente di significato. Dopo aver analizzato alcuni vocaboli, li ho contestualizzati in una frase, dando vita a surreali immagini del quotidiano dove l’assurdo regna sovrano.
L’errore ortografico se ben considerato può dare luogo a mondi magici, dove il tavolo da cucina è un cavolo.